Chiuso Megaupload

Posted by ninjaweb on gennaio 20, 2012
Tecnologia e Web

Bye Bye Megaupload.
La giustizia americana ha deciso di chiudere per sempre il noto sistema di file sharing, colpevole di violare la legge sul copyright. Perchè? Semplicemente perchè sui suoi server gli utenti salvano (salvavano!) materiale coperto dal copyright, come film e musica.

Da qui l’accanimento dell’industria dell’entertainment americana e le enormi pressioni sul governo USA, hanno messo la parola fine al sistema.
Ma Megaupload non è il solo: prima di lui nacque Rapidshare, inizialmente in due versioni, .de e .com; poi venne Hotfile. Infine, per citarne qualcuno, son nati Filesonic e Fileserve

Ma la motivazione (violare il diritto di copyright) è di fatto attendibile e giusta? Diciamo che è opinabile, in quanto non è il sistema stesso, per mezzo dei sui addetti, a caricare il materile off-limits, bensì gli utenti iscritti al servizio, rei questi ultimi sì di pubblicare materiale coperto da diritti d’autore.

Qualcuno potrebbe insinuare che quanto detto sopra è vero, però solo grazie a Megaupload questo scambio illegale è possibile, quindi chiuso il servizio, fine dello scambio.
A questo punto allora puniamo e chiudiamo anche l’azienda che fornisce ad esempio un servizio di telefonia cellulare, perchè grazie a quel servizio innumerevoli malviventi, terroristi e chi più ne ha più ne metta, comunicano tra loro scambiandosi (questa volta sì) info esplosive.

Infine, pare buffo che il boss di Megaupload, arrestato in Nuova Zelanda, sia di fatto un discografico rap, marito di Alicia Keys

Comments are closed.